I Docenti di Pentacom Academy: Lorenzo Volta

23 Luglio2019

Al primo sguardo ti accorgi subito che Lorenzo Volta è bolognese. Quel sorriso bonario ma allo stesso tempo determinato che da sempre caratterizza gli emiliani sia nella vita che nel lavoro. Nonostante sia ancora relativamente giovane (40 anni), il suo curriculum vanta una Laurea in Business Management nella sua Alma Mater, un Master in European Project Planning, un percorso in International Marketing a New York, nonchè la partecipazione al prestigioso Flagship Program di TVLP nella Silicon Valley.

All’inizio della nostra chiacchierata, la prima cosa che tiene a specificare è che tutte le lauree e i master del mondo non servono a nulla, se poi non si applica nella vita reale quello che si è appreso. Sembra una cosa scontata, ma Lorenzo ci racconta che nei suoi interventi presso aziende e professionisti. il primo ostacolo che si incontra è quello dell’implementazione.

“E’ soprattutto una questione di mindset: saper gestire i propri stati d'animo diventa qualità fondamentale per poter affrontare le proprie sfide personali e professionali. Spesso i miei clienti sono così presi dai problemi di ogni giorno, che non riescono letteralmente a trovare il tempo per progettare e programmare”

Ed è grazie a questa attitudine che gli interventi di Lorenzo riescono a portare i clienti a raggiungere i propri obiettivi.

“Con il corretto approccio non solo strategico ma mentale tutto diventa in discesa…”


Sono molte le aziende con cui Lorenzo collabora sia in Italia che all’estero.

“Aiuto i miei clienti a sviluppare il loro business, anche in una prospettiva di internazionalizzazione. La mia strategia di lavoro dona competenze e valore in azienda, rendendola autonoma nel più breve tempo possibile. Non per niente la mia metodologia di lavoro si chiama BOOST!”

Una parte importante del lavoro del consulente bolognese è dedicata anche a chi decide di mettersi in gioco in prima persona.


“Parliamoci chiaro. Startup è oggi un termine largamente abusato. Esse non sono sinonimo di successo: molte sono destinate a chiudere nei primi 18 mesi. Non basta essere innamorati dei propri progetti: questi devono essere indirizzati ad un target corretto e sostenibili economicamente. Ho aiutato, e continuo ad aiutare molti giovani ma anche tanti adulti “espulsi” dal mercato del lavoro tradizionale. Utilizzo insieme a loro quello ho imparato nella Silicon Valley, studiando dai maggiori esperti internazionali e che ho applicato su di me in prima persona.In questa fase il timing è fondamentale: è pericoloso andare troppo di corsa, ma nemmeno a passo di tartaruga…”